Blocco dell'importazione di Cannabis Light Svizzera

L'agenzia delle dogane ha bloccato la cannabis light prodotta in svizzera

Il direttore centrale  Antifrode e Controlli dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli Dott. Maurizio Montemagno comunica alle direzioni ed agli uffici le disposizioni sull'importazione della Cannabis Sativa L. dalla Svizzera, ecco alcuni estratti salienti del comunicato:

 

La Direzione Centrale dei Dispositivi medici e del Servizio Farmaceutico premette, nel parere rilasciato, che la legge 2 dicembre 2016, n. 242, recante “Disposizioni per la promozione della coltivazione e della filiera agroindustriale della canapa” all’art. 1, comma 2, dispone che La presente legge si applica alle coltivazioni di canapa delle varietà ammesse iscritte nel Catalogo comune delle varietà delle specie di piante agricole, ai sensi dell’art. 17 della Direttiva 2002/53/CE del Consiglio, del 13 giugno 2002, le quali non rientrano nell’ambito di applicazione del T.U. Stupefacenti (DPR 309/1990)e che pertanto, così disponendo, esclude che le varietà di Cannabis Sativa L Hemp di cui al sopracitato Catalogo siano oggetto di applicazione del DPR 309/90 e delle relative misure di controllo.

Detto catalogo, viene specificato, la cui ultima pubblicazione risulta essere del 21/12/2016 (GU UE serie C 478), include tra le varietà di Canapa Sativa L. Hemp numerose varietà ammesse nei diversi Paesi dell’UE, tra le quali ad esempio per l’Italia le varietà Carmagnola ed Eletta Campana."

il Ministero così si esprime: si ravvisa, pertanto, che i prodotti a base di Cannabis provenienti dalla Svizzera, paese in cui tra l’altro non risultano ammesse varietà di cannabis di cui al catalogo comune sopra citato, in assenza inoltre nella legge n. 242/2016 di disposizioni in materia di importazioni di varietà di Cannabis di cui al medesimo catalogo comune, non possono essere autorizzati all’ingresso in Italia”.

"Alla luce di quanto sopra illustrato, e in particolare alla indicazione espressa in ordine alla inammissibilità di autorizzare l’ingresso in Italia di prodotti a base di Cannabis provenienti dalla Svizzera"

 

Ecco il testo completo della lettera esplicativa dell'agenzia delle dogane dopo i chiarimenti del Ministero della salute circa la cannabis light svizzera:

 

 

 

Post simili

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti devono essere approvati prima della pubblicazione